azealia banks fischiata al miami pride

Azealia Banks fischiata al Miami Pride…

La rapper Azealia Banks ha detto di non essere felice di essere li e dal pubblico qualcuno gli ha lanciato una bottiglia sul palco…

Redazione


Azealia Banks non ha preso troppo gentilmente lo slittamento del proprio slot di esibizione nelle prime ore del mattino al concerto del Wynwood Pride di Miami lo scorso sabato. Mentre si stava esibendo con il seno di fuori, la Banks ha deciso di rivelare alla folla che non voleva più stare sul palco, nonostante avesse eseguito appena quattro canzoni.

#CrimeTime
Ucciso Snootie Wild, il protetto di Yo Gotti

“Per un mese e mezzo sono stata fottuta”, ha iniziato. “Sono stato davvero fottuta, sai? I tempi stabiliti sono stati spostati, “Oh, sei l’headliner, oh non sei l’headliner, ora non sei questo“. Non sono davvero felice di essere qui! Sono così infelice di essere qui, ma cosa hanno mai fatto i fan?”.

Ha continuato: “Ci sto provando tutti, ma è difficile. Non voglio davvero essere qui, cazzo.”

Il suo microfono è stato poi tagliato e anche uno degli schermi sul palco che la mostravano è stato spento. I fan hanno iniziato a fischiare e Banks ha lanciato il suo microfono tra la folla. Un fan indisciplinato ha lanciato una bottiglia d’acqua sul palco nella sua direzione prima che fosse scortata via.

Il festival di due giorni è iniziato venerdì con Banks in qualità di headliner, secondo il sito ufficiale del festival. Tuttavia, non è chiaro il motivo per cui la Banks sia stata bookata per il festival considerando le sue precedenti vicissitudini con la comunità LGBTQ+, inclusa la sospensione da Twitter per commenti transfobici nel 2020.

 

 

Potrebbero interessarti anche...