Il nuovo album di Lebron James

Il nuovo album di Lebron James

Articolo di redazione

22.02.2021

LeBron James è uno dei più grandi giocatori di basket ad aver mai giocato, forse il più grande a seconda di come ti senti. Il suo curriculum è intoccabile. Ha macinato record su record. Quattro campionati e sta ancora giocando. Non c’è dubbio sulla sua abilità e il peso che lascerà in eredità al basket.

Ma bisogna essere sinceri. C’è una cosa che ”King James” non è bravo a fare: rappare. Lo sappiamo anche noi italiani. Lebron ama l’hip-hop, questo si, si considera anche un grande appassionato di rap. Ma rappare non è la sua cosa…

Lo dimostra, per esempio, il pezzo pubblicato insieme a Kevin Durant (altra superstar del cesto) e, sebbene sia bello sapere che due dei migliori hoopers di sempre hanno scritto una canzone insieme, il risultato in termini musicali è mediocre. Nonostante queste premesse, negli scorsi giorni, James è andato su twitter per annunciare pubblicamente: “Il mio amore per la musica è FANTASTICO !!! Penso che farò un album. Oh no, non rapperò o qualcosa del genere. Non sono pazzo, so in cosa sono bravo, ma ho tanti amici che potrebbero farlo. “


LEGGI ANCHE – LEBRON JAMES & TRAVIS SCOTT HANNO DISEGNATO UNA MAGLIETTA PER CELEBRARE I MATURANDI DEL 2020


In effetti la carriera di Lebron del mercato discografico non si è soltanto limitata al rapper. Nel febbraio 2019, è stato rivelato che James sarebbe stato produttore esecutivo del nuovo album del rapper 2 ChainzRap o Go to the League”. Il comunicato stampa della Def Jam afferma che l’intento dell’album è “celebrare l’eccellenza nera e concentrarsi sul potere dell’istruzione e dell’imprenditorialità, sfidando l’idea che l’unica via d’uscita dal centro città sia diventare un rapper o un giocatore di pallacanestro”.

Quindi potrebbe essere veramente interessante seguire il campione anche nella sua carriera da direttore artistico. Sopratutto perchè, per una celebrità del basket come lui, icona afroamericana oltre che attivista per i diritti civili, non deve essere difficile coinvolgere superstar del rap e produttori. Considerando, per esempio, la reazione di Drake quando si è visto King James salire sul palco il 13 ottobre del 2018 allo Staples Center mentre cantava Sicko Mode insieme a Travis Scott.

Sicuramente le critiche fioccheranno su King James quando, e se, farà uscire quest’album. Per esempio potrebbero essere criticate le scelte degli artisti, magari poco coinvolti socialmente. Ma siamo sicuri che Lebron ne uscirà a testa alta grazie alla sua trasparenza e genuinità. Come quella volta che la sua esultanza – con tanto di invasione di campo scalzo e gioioso – nel finale di partita contro i Jazz ha fatto catalizzare su di lui diverse critiche da parte degli addetti ai lavori e tifosi. La sua risposta però ha zittito tutti (sopratutto coloro che si erano innervositi per la ”grave mancanza di rispetto” dell’ esultanza senza scarpe in campo. Scarpe che James aveva appena regalato a dei bambini presenti nel pubblico) :  “Immaginate di fare il vostro lavoro al più alto livello, felici di poter donare le vostre scarpe a ragazze e ragazzi che tu speri di poter ispirare e rendere orgogliosi per una sera, e in seguito ritrovarsi a gioire assieme ai propri compagni perché sei felice di vederli in campo così combattivi e vincenti. Pensate poi di essere criticati mentre lo state facendo: questo è il mondo nel quale ci ritroviamo a vivere. Il pensare sempre male, l’energia negativa, l’odio e tutto il resto di chi proverà sempre ad affossarti durante il tuo percorso, mentre a te tocca trovare il modo di gestire tutto questo. Il mio modo di farlo è quello di dire soltanto “Grazie”, continuando a spingere al massimo. Vivi, ridi, ama”.

Potrebbero interessarti anche...