kanye-west-candidatura-presidente-degli-stati-uniti-2020-merchandising-vision2020

Kanye West, truffa ai minorenni con il suo merchandising per le elezioni

Articolo di Redazione

11.03.2021

Anche se le elezioni presidenziali del 2020 sono terminate, Kanye West e la sua campagna presidenziale sono ancora passabili di azioni legali. Inoltre, la Commissione elettorale federale potrebbe essere coinvolta per presunte irregolarità.

Il 5 marzo, The Daily Beast ha pubblicato un’indagine sulla campagna per la festa di compleanno di West; che è stato segnalato dalla FEC per un numero enorme di reclami.

Durante la sua corsa, West, ha lottato per entrare nelle schede elettorali in diversi stati. Alla fine, il rapper è stato persino rimosso dal ballottaggio in Illinois. Ciò è avvenuto dopo che si è scoperto che 1.900 delle firme che la sua campagna avrebbe ricevuto non erano valide. Ma non finiscono qui i problemi legali di Kanye…

kanye-west-candidatura-presidente-degli-stati-uniti-2020

 

GUAI A KANYE. Kanye West  ha disabilitato le donazioni e rimosso il merchandising dal suo sito web dopo aver ricevuto un avviso dalla Commissione elettorale federale e numerose lamentele sui ritardi di spedizione prolungati da parte di alcuni dei suoi donatori (per la gran parte giovanissimi reseller).

Le insolite violazioni nei rapporti FEC della campagna di West includono molteplici donazioni da minori, molteplici possibili contributi da cittadini stranieri e diversi nomi e indirizzi falsi che sono stati ricondotti a diversi magazzini di drop shipping su entrambe le coste degli states.

“In più di cinque anni di attività non mi sono mai imbattuto in qualcosa di simile”, ha affermato Jordan Libowitz, direttore delle comunicazioni per Citizens for Responsibility and Ethics del governo a Washington, che dal 2016 ha intentato 14 cause federali contro attività di finanziamento di campagne illegali.

 

 

BREVE STORIA DI UN FALLIMENTO. West, ovviamente, non ha mai avuto una possibilità durante la campagna presidenziale USA 2020. Ha lanciato la sua campagna alla fine di luglio, con un discorso surreale in Carolina del Sud in cui ha detto – tra le altre cose – che “Harriet Tubman non ha mai effettivamente liberato gli schiavi”, e  che“chiunque partorisca un bambino riceverà un $ 1 milione” con lui al potere.

Il produttore-rapper-imprenditore è stato candidato tra le file dei repubblicani, con la speranza di sottrarre gli elettori appartenenti alle fasce delle minoranze etiniche dai democratici. Dietro alla candidatura di West pare ci fosse, in particolare, il consigliere e genero dell’ex presidente Trump, Jared Kushner, che a febbraio ha confermato di aver incoraggiato West a salire sul ring durante una “grande discussione” avvenuta la scorsa estate al ranch del rapper in Wyoming.

La campagna di West è stata in gran parte autofinanziata, attraverso 12,4 milioni di dollari ottenuti tramite donazioni. Kanye avrebbe usato la metà della raccolta – circa $ 7,86 milioni in 64 pagamenti separati – solo per entrare nel ballottaggio. Un’altra parte (poco più 1,3 milioni di dollari) è finita in spese legali e ha perso quasi 1 milione di dollari con servizi legati al merchandising. La sua campagna ha anche pagato $ 94.677 in agosto a una società che noleggia jet privati ​​e attualmente ha $ 1,1 milioni di dollari ancora a disposizione.

kanye-west-candidatura-presidente-degli-stati-uniti-2020-merchandising-vision2020

RESELLER & FRODI. La gran parte dei soldi del merch è stata raccolta grazie alle donazioni dei ”reseller” privati che intendevano lanciare gli oggetti da collezione in edizione limitata sul mercato online, guadagnando qualche migliaio di dollari facili. Infatti i prezzi sul sito ufficiale di Kanye partivano da un cappello da $ 40 fino ad arrivare a una felpa con cappuccio Kanye 2020 Vision da $ 200, ma sono estramemente più alti quelli odierni nei mercati online. Ma pare che almeno la metà degli acquisti fossero una truffa.

Tra chi ha denunciato Yeezy ci sarebbe Jennifer Bloom, mamma di Ian Bloom uno delle migliaia di sedicenni donatori che ha acquistato il merch di West, il quale non ha ancora ricevuto i gadget acquistati a gennaio 2021 per un valore di $ 3.280 .

“Non so cosa stia succedendo lì”, ha detto Ian Bloom. “Ho ordinato circa 20 felpe dal sito web della sua campagna, insieme a molte altre persone che conosco. Hanno detto che sarebbero passate tre settimane, dopodiché ho mandato un’email al team di supporto e l’email non esisteva più “

Ha fornito uno screenshot di un’e-mail mostrando che il suo indirizzo era stato bloccato. ”Dopodiché’‘ ha detto Bloom ”ho chiamato la società della mia carta di credito per contestare e annullare l’addebito ed è partita un indagine federale”. Secondo le indagini, gli studenti minorenni hanno rappresentato oltre 1.200 delle 3.161 donazioni totali della campagna di Kanye West, per un totale di circa $ 349.000 per il merchandising.

Merchandising che, ad oggi, non è mai stato consegnato.

 

Potrebbero interessarti anche...