tentato omicidio per rondo da Sosa

Tentato omicidio per Rondo Da Sosa?

Secondo il rapper Rondo Da Sosa, il rapper Laioung lo avrebbe denunciato per ”tentato omicidio” accompagnato anche da una richiesta di risarcimento danni.

Manuela Pilloni


Rondo Da Sosa ha accusato il rapper Laioung di averlo denunciato (insieme a BabyGang e altre 20 persone) per “tentato omicidio”, accompagnato anche da una richiesta di risarcimento danni.

Il fattaccio risalirebbe al 12 luglio di quest’anno. In un post pubblicato su Instagram, Laïoung aveva dichiarato di essere stato aggredito da una ventina di ragazzi in Corso Sempione a Milano. A lanciare sassi e bottiglie – ferendo il naso dell’artista – sarebbero stati Rondodasosa, Sacky e Baby Gang, che Laïoung ha taggato nel post con questa descrizione “Malgrado i numeri che stanno facendo, potrebbero concentrarsi sul loro successo, e invece no. Si drogano amaramente e vanno in giro a fare dispetti da bambini” si è sfogato il rapper, “Scommetto che ci saranno persone deficienti che commenteranno in modo ignorante, ignorando il bullismo che dobbiamo subire da ventine di ragazzini impasticcati di narcotici che hanno troppo odio nel cuore per godersi la loro vita”.

#CrimeTime
Baby Gang secondo la questura di Sondrio è un ”pericolo per la sicurezza”

Nonostante Rondo Da Sosa, nelle sue stories, non abbia fatto il nome di Laioung è stato chiaro a tutti di chi stesse parlando, lo stesso Laioung ha risposto nelle stories alle accuse scrivendo ”Rispondo solo perchè sono stufo di essere messo in mezzo a queste storie e già stanno girando fake news, non mi sembra nella mia carriera di aver mai fatto il criminale, di aver denunciato qualcuno. Per la mia prima volta sento parlare di risarcimento in una denuncia della polizia” e poi ha concluso ‘‘la denuncia è d’ufficio. Non c’è bisogno che qualcuno ti denunci”

Il motivo della denuncia è da ricercare probabilmente nei disordini causati dai due artisti Baby Gang e Rondo Da Sosa davanti alla discoteca Old Fashion del capoluogo lombardo, avvenuti nel luglio scorso. Il questore di Milano Giuseppe Petronzi in quell’occasione aveva emanato un Daspo Willy nei confronti di Mattia Barbieri e Zaccaria Mouhib, più noti coi nomi d’arte Rondodasosa e Baby Gang. Il provvedimento – che prende il nome da Willy Monteiro Duarte, giovane ucciso in un pestaggio l’anno scorso nei pressi di una discoteca romana – prevede il divieto d’accesso nei locali di intrattenimento del milanese per almeno ventiquattro mesi. Per Rondo il ban è da ritenersi solo per quelli indirizzati nel comune di Milano; per Baby Gang, invece, il divieto si estende in tutta la città metropolitana. La decisione è stata mossa in quanto i due rappresenterebbero un “pericolo sociale grave, concreto e attuale”. In quell’occasione, anche Laioung sarebbe stato aggredito da Rondo e Baby Gang.

Potrebbero interessarti anche...