altri due indagati per l'omicidio di young dolph

Altre due persone indagate per l’omicidio di Young Dolph

Il caso dell’omicidio di Young Dolph continua a produrre nuove piste: la polizia starebbe indagando su altre due persone…

Redazione


La polizia di Memphis ha annunciato questa domenica (20 febbraio) che altre due persone sarebbere indagate in relazione all’omicidio del rapper di Memphis Young Dolph. Secondo la testata TMZ, sia il 26enne Devin Burns e il suo socio Joshua Taylor, si sarebbero resi irraggiungibili e la polizia avrebbe diramato alcuni identikit per ritrovarli con l’aiuto della popolazione.

Hot News
L’assassino di Young Dolph ha assunto l’avvocato di Blac Youngsta

Dall’identikit della polizia, Burns, sarebbe descritto come alto 5 piedi e 6 pollici  e peserebbe circa 135 libbre, mentre Taylor è un po’ più alto circa 6 piedi e 6 pollici ma per 180 libbre. Il dipartimento di polizia di Memphis ha detto alla testata che Burns avrebbe alcuni mandati aperti – non correlati all’omicidio – per il suo arresto, ma entrambi gli uomini essere presenti nell’archivio delle foto segnaletiche della polizia.

Tra gli altri arrestati in relazione all’omicidio ci sarebbe Justin Johnson, un rapper che si esibisce sotto lo pseudonimo di Straight Drop. Dopo aver pubblicato una canzone dal titolo ”Track Hawk” – nel cui testo rappa ”ho sparato 50 proiettili in 20 secondi”-   Johnson, il rapper avrebbe scritto sui social media di volersi consegnare alla polizia, ma in molti hanno creduto che stesse solo cercando attenzioni.

Johnson, insieme a Devin Barnett, è accusato di essere complice dell’omicidio di Young Dolph e del tentanto omicidio del fratello del rapper, che era anche lui presente sulla scena dell’omicidio.

Potrebbero interessarti anche...