psicologi generazione z trauma

Il “Trauma” della Gen Z nel nuovo album degli Psicologi

Generazione Z di Lil Kvneki e Drast potrebbe essere un album generazionale?

Redazione


Un racconto degli ultimi due anni visti con gli occhi della Generazione Z: Lil Kaneki e Drast, entrambi classe 2001, hanno pubblicato oggi per Bomba Dischi “Trauma“, risultato di un nuovo progetto musicale con il quale hanno deciso “di raccontare le vite delle persone che li circondano e che nei momenti più bui sono delle ancore a cui appoggiarsi, a partire dalla famiglia e dagli amici, ma cercando di rimanere saldi alla realtà di ogni giorno”.

#CrimeTime
ANSA: Arrestato il rapper Welid Montana, capo di una baby gang di Arezzo

Racconti di vite diverse raccolti sotto uno stesso pensiero: da un trauma possono esserci anche risvolti positivi, come conferma Drast in un commento rilasciato alla stampa: ”Quando è uscito il doppio EP avevamo 18 anni ed era un disco figlio delle esperienze pregresse fino a quel momento che prima di allora non eravamo riusciti a mettere per iscritto, accompagnato da un immaginario quasi horror.Con Millennium Bug avevamo 19 anni ed è legato a doppio filo al mondo digitale, il macrotema è noi che siamo cresciuti nella e con la tecnologia.

Due anni dopo invece abbiamo trovato la nostra valvola di sfogo nel raccontare la vita attorno a noi, quindi meno immaginazione e più realtà, la realtà nostra e delle persone che abbiamo accanto, i nostri amici. Il titolo Trauma nasce esattamente da questo, è il minimo comun denominatore tra noi e loro, e non ha necessariamente una valenza negativa, perché in un trauma possono anche esserci risvolti positivi.”

La copertina del disco è la rappresentazione figurativa del concept dell’intero disco: un gruppo di amici ormai diventati grandi che hanno lasciato da parte la vita spensierata e a colori tipica dell’infanzia per affrontare la dura realtà di ogni giorno che appare senza colore, in bianco e nero.

Potrebbero interessarti anche...